SIEC

SIEC - System Integrators Experience Community

» news

SIEC 2015 presenta l’eccellenza AVC

1 settembre 2015

L’eccellenza nelle applicazioni audio-video-controlli sarà il tema conduttore di SIEC 2015, la quarta edizione dell’evento organizzato annualmente da SIEC, che si terrà il 18-19 novembre presso lo Studio 90 di via Mecenate 90, Milano.

Eccellere, dal latino excellere, composto da ĕx- ‘fuori’ e cellĕre ‘spingere, muovere’.
Definizione: essere superiore a tutti gli altri, distinguersi per doti o capacità straordinarie

L’eccellenza sarà il tema conduttore di SIEC 2015, la quarta edizione dell’evento organizzato da SIEC che chiama a raccolta tutti coloro che, a vario titolo, sono interessati alle applicazioni delle tecnologie audio, video e lighting negli edifici pubblici o privati: professionisti, fornitori di servizi, utenti finali.

Nel suo intervento di  apertura (key note) il 18 novembre alle ore 10 Godwin Demicoli, Regional Director Europe di InfoComm International, parlerà di come creare un’esperienza audio-video eccezionale, sollecitando gli integratori a non limitarsi alla parte tecnologica (necessaria ma non sufficiente) ma a fornire anche consulenza sugli altri due ingredienti: spazio e contenuti. Solo un’attività in team con architetti e designer e agenzie di comunicazioni può rendere un’esperienza eccezionale.

“Sapersi distinguere” è un elemento chiave di diversificazione e offre un innegabile vantaggio competitivo, particolarmente interessante per uscire dalla perversa dinamica del prezzo più basso. Per questo è importante sensibilizzare l’utenza e i professionisti (architetti, ingegneri, designer) perché siano consapevoli che la collaborazione con un partner tecnologico eccellente è la ricetta sicura per il loro stesso successo. Con questo in mente abbiamo deciso di introdurre nella nostra manifestazione una vetrina di applicazioni live – “Live AV Experience” che permettano a utenti e professionisti di toccare con mano gli ingredienti che rendono possibile un’installazione a regola d’arte. L’iniziativa, condotta in collaborazione con Connessioni, prevede l’esame dei progetti presentati dagli integratori da parte di una commissione formata da docenti universitari e giornalisti. La descrizione delle applicazioni farà parte integrante del programma dei corsi che terremo per gli architetti (18 novembre) e per gli ingegneri (19 novembre) in collaborazione con i rispettivi Ordini.

E per questo insistiamo molto sul tema della professionalità delle aziende del settore. La professionalità è infatti il pre-requisito per arrivare all’eccellenza.

In un mercato dove la componente tecnologica è dominante – e che, proprio per questo, richiede delle forti competenze e una grande esperienza sul campo – la professionalità degli operatori è il primo requisito che il committente deve poter verificare. Per questo SIEC ha introdotto, esattamente due anni fa, la prima prassi di riferimento (UNI/PDR 4) “Servizi di integrazione dei sistemi audio, video e controlli (AVC) – Requisiti di progettazione, installazione, configurazione, taratura, programmazione e verifica tecnica”. L’adesione alla prassi è una dichiarazione di impegno da parte dell’azienda ad allineare le proprie pratiche alle raccomandazioni contenute nel documento UNI/SIEC: è anche un veicolo per l’azienda aderente per rivedere i propri processi e migliorare le proprie competenze interne per meglio servire la committenza. Per questo è già un segnale molto positivo per la committenza.

Poiché i buoni propositi vanno corroborati dai fatti, il passo successivo è stato la definizione di uno schema di certificazione sotto l’egida di Accredia e il successivo avvio di una prassi di conformità, uno strumento che permetterà alle terze parti (utenti e/o organismi di certificazione) di verificare la rispondenza delle aziende ai dettami della prassi di riferimento UNI/PRD 4. Il tavolo di lavoro -composto da esperti di SIEC e coordinato da UNI con la partecipazione di Accredia – si è già riunito tre volte e il documento finale è ormai in dirittura d’arrivo. Appena finalizzato verrà sottoposto da UNI a inchiesta pubblica.

Come risultato, a partire dal 2016, le aziende del settore potranno chiedere la certificazione SIECert -Systems Integration Experience Certified. Tutto questo verrà ampiamente trattato nella sessione plenaria del 18 novembre.

Le nostre politiche sulla privacy garantiscono al 100% la sicurazza dei tuoi dati.

2010 © SIEC - Systems Integration Experience Community
privacy